Dopo l’iscrizione ho capito che non avrei potuto fare scelta migliore

Valeriano Giffoni
Valeriano Giffoni
Cuoco Professionista
19 giugno 2017

Un giorno di qualche mese fa, una cara amica mi inviò un link dove si promuoveva un corso da chef, patrocinato dal grande Cannavacciuolo. Io, perplesso ma incuriosito, invio la richiesta per avere maggiori informazioni. 

Avevo 14 anni quando decisi di andare a collaborare in un ristorante di qualità vicino casa, un po' per cominciare a guadagnare qualcosina, ma soprattutto per imparare. Decisi di fare il cameriere, senza allontanarmi troppo dalla cucina, con la quale sono stato sempre complice! Ho lavorato tutti i week end, tutte le estati, tutte le feste, a Natale, a Capodanno, a Pasqua, a Ferragosto... e mi piaceva sempre di più! Poi ti accorgi che passano gli anni e con essi i momenti più importanti. Mi sono diplomato, poi laureato in economia e commercio, specializzandomi con master e lavorando nel settore dei miei studi, la pubblica amministrazione... ma non ho mai smesso di fare gli “extra”,  non ho mai smesso di occuparmi di ristorazione, per essa ho sempre avuto una grande passione, per essa ho fatto enormi sacrifici, tante rinunce, ma fortunatamente son stato accompagnato e formato da grandi maestri, dai quali penso di aver imparato tanto. Oggi, oltre al mio lavoro, gestisco con altri amici uno stabilimento balneare, Lido Afrodite sabbia&mare, in una zona di rara bellezza, Marina di Camerota, perla del Cilento, oasi ancora incontaminata. E’ di gran lunga l’attività che più di tutte dà soddisfazione e mi fa sentire bene.

Gli amici, i parenti, i vicini di casa mi chiamano chef, mi chiedono consigli, mi chiedono di cucinare per loro, di organizzare eventi culinari, di coordinare banchetti, di preparare menu per i giorni di festa, mi dicono che sono bravo in cucina e ad organizzare pranzi e cene. Io penso di avere un po' di esperienza pratica, di avere una propensione verso la ristorazione, verso l’organizzazione e la gestione, ma non ho frequentato scuole o istituti alberghieri, non ho un percorso formativo didattico. Avevo voglia di imparare, di formarmi, di professionalizzarmi, ma non sapevo come, dove, quando, a chi affidarmi... fin quando non ho aperto quel link!

Dopo qualche giorno mi ha telefonato Alessandra, con immensa gentilezza, estrema chiarezza e grande professionalità mi ha illustrato il percorso formativo, le modalità e gli obiettivi, dandomi poi appuntamento telefonico due giorni dopo. Non so perché, ma quei due giorni non passavano mai... avrei detto sì subito, volevo cominciare a studiare, il mio istinto mi diceva che dovevo immediatamente accettare. Non mi vergogno a dire che quella notte, prima della telefonata in cui avrei accettato l’iscrizione, non ho dormito, come quando ti innamori e non vedi l’ora di incontrare il tuo amore la mattina successiva... E’ proprio così.

Qualche giorno dopo l’iscrizione ho capito che non avrei potuto fare scelta migliore, che tutto lo staff del CEF è davvero competente, professionale e gentile. Ho cominciato da poco, ma è stato amore a prima vista!

Poi trascorri la giornata allo stadio Olimpico con lo chef Cannavacciuolo e il suo staff, conosci il team del CEF e ti accorgi che torni più ricco, più carico, più determinato. Ti accorgi che i sogni possono avverarsi davvero, ti accorgi che quando nella vita e nelle tue attività unisci passione e determinazione, amore e coraggio, tutto ha un sapore fantastico, indescrivibile, immensamente bello e positivo, i sacrifici e le rinunce diventano  piaceri, si trasformano in indescrivibili emozioni.
Tutto ciò lo devo a quella mia amica che mi mandò quel link, dandomi l’opportunità di conoscere il Centro Europeo di Formazione, leva perfetta per chi ha voglia di imparare, di studiare, di professionalizzarsi per mettersi in gioco e costruirsi una prospettiva ricca di tantissime opportunità che CEF ti offre.

Grazie CEF, grazie CHEFuoriclasse!

Valeriano