Chi l’avrebbe mai detto che a 52 anni avrei dato una svolta alla mia vita!

Davide Valloni
Davide Valloni
Cuoco Professionista
05 luglio 2017

Buongiorno a tutti, mi chiamo Davide ho 52 anni ed abito a Vinovo in provincia di Torino. Scrivo questa recensione perché frequento l’istituto CEF Centro Europeo di Formazione dal mese di gennaio 2017, e devo a questo Centro di tutto e di più, soprattutto al mio docente Luca Zara che mi segue passo dopo passo in questa bellissima esperienza.

Sin da quando avevo 15 anni ho iniziato a litigare con i fornelli bruciando la famosa minestrina ordinatami dalla mamma, che all’epoca era una commerciante mentre mio padre un camionista, quindi ero praticamente da solo e mi dovevo arrangiare in cucina. 

Iniziai ad appassionarmi ai fornelli, prima marginalmente poi con gli anni fino a farla diventare una professione che non cambierei per nessuna cosa al mondo.

Mi sono diplomato come perito Aeronautico, pilota di aerei con due brevetti di volo con lingua inglese, ma la passione per la cucina è sempre forte. Dal 2012 ho frequentato corsi presso la Foodlab di Torino e poi finalmente ho scoperto il CEF, con persone meravigliose che ti seguono sempre per qualsiasi esigenza tu abbia bisogno. Devo congratularmi con loro perché la formazione è davvero ad alto livello, frequento i corsi pratici a Stresa dove ho avuto il piacere di conoscere docenti Chef professionisti veramente preparati. Non posso che ringraziare il CEF, perché oltre alla preparazione ti seguono anche nelle prospettive di lavoro.

Io vi dico che mi sono iscritto al corso Cuoco Professionista del CEF nel mese di gennaio 2017 e sono partito nei primi giorni di marzo per Rimini, Riccione, Bellaria, come aiuto cuoco (ovviamente specializzandomi in solo pesce) e mi sono trovato benissimo, vitto e alloggio pagato, più un minimo di stipendio, ma è l’esperienza quella che conta. Farsi le ossa!

Sono rientrato dall’Emilia Romagna il 15/06/2017 e il 18/06/2017, sempre tramite il CEF che mi ha segnalato l’opportunità, sono stato assunto con contratto stagionale, fino a metà settembre presso lo Sporting Club in provincia di Torino (praticamente in mezzo alle montagne) come Chef responsabile… Chef è ancora una parola grossa ma mi chiamano così! Cucino circa dai 50/60 coperti al giorno e nei weekend sono arrivato a 96 (con l’aiuto di una signora che mi prepara la linea). Credetemi è dura ma la passione è talmente grande che il lavoro non mi fa paura. Chissà che non riesca ad avere un locale tutto mio!

Comunque devo assolutamente ringraziare il CEF e tutto il suo organico, perché sono professionisti al tuo servizio.

Per concludere la mia recensione vi dico che il CEF non ti trova il lavoro (questo è a cura dello studente), ma ti consiglia e ti indirizza dove cercano professionisti dei fornelli. 

La cucina è fantasia, passione, creatività, ti deve parlare, solo così si riescono a raggiungere i propri obbiettivi. Il sacrificio di oggi è ripagato domani.

Un saluto a tutti
W i fornelli!
Davide