Ho già messo a frutto con successo le nozioni acquisite!

Pamela Righellin
Pamela Righellin
Assistente all'Infanzia
24 ottobre 2014

Ciao a tutti: sono Pamela, ho 41 anni, sono  casalinga disoccupata, per scelta. Ho un figlio, Riccardo, ormai quasi quattordicenne. È per lui che ho lasciato a fine 2012 un lavoro qualificato e che mi dava molte soddisfazioni personali ed economiche... ma al cuore di mamma non si comanda. Ed è proprio così che ho sempre risposto a chi, incrociandomi perplesso dalla scelta fatta, visti i tempi in cui ci troviamo, mi chiedeva le ragioni della mia scelta.

Tuttavia io sono una persona che non sa stare ferma ad attendere o a far niente: è nel mio DNA il bisogno di essere attiva e di andare alla ricerca di novità, di stimoli e soprattutto di possibilità per rendermi utile.
Ebbene sì, il pensiero di poter fare qualcosa per gli altri mi da vita e mi fa sentire utile e davvero felice. E per cui sono andata alla ricerca di questa felicità, e per caso sono capitata sul sito di CEF, e lì ho trovato la strada che cercavo: provare a diventare Operatrice Socio Assistenziale e Assistente all'Infanzia.

E così ho deciso di provare a inviare una mail a titolo informativo per sapere come funzionasse la scuola.
Dopo qualche giorno, mi ha chiamata Raffaella, che molto cortesemente mi ha spiegato come funzionava il percorso di studi e dopo varie riflessioni ho deciso di iscrivermi. Al momento sono quasi alla fine della formazione e posso dire che le unità sono strutturate bene: i riassunti, gli schemi e il linguaggio sono chiari e il contenuto è interessante, ma soprattutto utile. I docenti sono stati sempre molto gentili e di ottimo supporto.

Anche il metodo utilizzato è molto buono perché riesco a conciliare i tempi di studio e quelli di vita famigliare. Posso decidere quando e quanto studiare senza avere lo stress di correre per seguire i corsi in strutture pubbliche adibite a percorsi professionali di formazione. L'anno scorso, durante il periodo estivo, ho anche avuto l’occasione di mettere in campo le conoscenze teoriche acquisite, lavorando presso una famiglia che necessitava di una tata per il loro piccolo di 4 anni.

Ed ora, quasi giunta alla fine, non vedo l'ora di mettere in pratica quanto ho acquisito con passione e dedizione sia durante lo stage ma anche per trovare quanto prima uno sblocco professionale che mi consenta di contribuire a livello famigliare ma che aiuti anche me a crescere accanto alle persone che avranno bisogno del mio aiuto e collaborazione... perché ciò che mi appassiona lo so fare bene!

Ringrazio in particolare la professoressa Andreina Bagnara, tutto lo Staff del CEF, per la loro disponibilità e cortesia... e sostenetemi ancora fino alla fine!

Pamela