Posso decidere quando e quanto studiare senza stress!

Maria De La Pierre
Maria De La Pierre
Assistente all'Infanzia
03 febbraio 2014

Mi chiamo Maria De La Pierre, ho ventiquattro anni e abito a Gressoney-Saint-Jean, un piccolo paesino ai piedi del Monte Rosa, in Valle d’Aosta.

Ho deciso di iscrivermi al Centro Europeo di Formazione perché durante i periodi estivi e invernali ho avuto l’occasione di mettermi alla prova con i bambini.

Durante il mio percorso di studi, mi sono concentrata sulle lingue straniere, tralasciando il settore dell’infanzia. L’arrivo della mia nipotina e la crescente domanda di servizi di babysitting, mi hanno fatto venire un’idea: iscrivermi a un corso per assistente all’infanzia.

Dopo aver navigato su internet, sono piombata sulla pagina del Centro Europeo di formazione e così ho deciso subito di inviare una mail per sapere come funzionava la scuola. Dopo qualche giorno, mi ha chiamata una signora molto cortese per spiegarmi come funzionava il percorso di studi e dopodiché ho deciso di iscrivermi.

Al momento sono circa a metà della formazione e devo ammettere che le unità sono strutturate bene: i riassunti, gli schemi e il linguaggio sono chiari e il contenuto è interessante, ma soprattutto utile.

I docenti sono stati sempre molto gentili e scrivevano sempre delle osservazioni costruttive. Il metodo utilizzato è eccezionale perché riesco a conciliare i tempi di studio e di lavoro. Posso decidere quando e quanto studiare senza avere lo stress di prendere la macchina e ritrovarmi in una sala affollata in cui gli interventi risulterebbero difficili, se non impossibili.

Nel periodo autunnale ho anche avuto l’occasione di mettere in campo le conoscenze teoriche acquisite, lavorando presso una tata familiare molto gentile e disponibile che si occupava di quattro dolcissimi bambini.

Dato che non c’erano molti bimbi, la signora ha avuto modo di mostrarmi i “trucchi” del mestiere, facendomi scoprire un nuovo approccio con i bambini.  Quindi posso proprio dire: grazie di cuore tata Valeria!

Adesso sto lavorando nel residence dei miei genitori in montagna, ma saltuariamente continuo ad occuparmi dei bambini più piccoli, con la speranza di trasformare questo “lavoretto” in una vera e propria professione.

Maria