Il master in addestratore cinofilo è stato molto illuminante. Uno sguardo profondo sulla psicologia del cane

Federica C.
Federica C.
Professionista Animal Care
30 dicembre 2015

Mi chiamo Federica,
sono laureata in Biotecnologie Farmaceutiche con aspetti economico-gestionali presso l’Università del Piemonte Orientale di Novara.

Sono sempre stata un’amante degli animali in particolar modo dei cani per i quali nutro un forte interesse. Un anno e mezzo fa, sono venuta a conoscenza di questo corso formativo che prende in considerazione sia aspetti zoologici, morfologici, fisiologici, patologici ma anche etologici.

Sebbene il mio interesse verta al comportamento dei cani e al loro/nostro addestramento, per migliorare la comunicazione ed interazione tra le due specie, sono soddisfatta di aver seguito tutti i master proposti. Il corso infatti è strutturato molto bene e permette di acquisire nozioni teoriche e pratiche di indubbia utilità anche nel caso non si volesse perseguire una data carriera tra quelle proposte. Ho molto apprezzato la possibilità di studiare in modo autonomo e in base al proprio tempo, in quanto lavorando mi sarebbe stato difficile seguire un corso a tempo pieno, con scadenze fisse per quanto riguarda la consegna degli esami ad esempio.

I testi forniti sono scritti in modo chiaro, ampliati con esempi pratici, innumerevoli approfondimenti e consigli. Oltre ai libri, tutti dotati di raccoglitori dedicati divisi per argomento di master, vengono fornite le schede che riportano le caratteristiche fisiche e comportamentali delle razze canine e feline, le schede che illustrano le principali caratteristiche degli animali vendibili in un pet-shop e i DVD per meglio comprendere le metodologie pratiche con i consigli di esperti del settore, siano essi Assistenti veterinari, Toelettatori, responsabili Pet-Shop o Addestratori.

Il master in addestratore cinofilo (quello di mio maggior interesse) è stato molto illuminante. Non si è trattato infatti dell’apprendimento di una mera sequenza di azioni atte ad ottenere una risposta da parte dell’animale che si intende addestrare/educare, ma piuttosto uno sguardo su quella che è la psicologia del cane, il suo linguaggio, i suoi comportamenti ancestrali ed indotti dalla millenaria convivenza con l’uomo, le differenze tra le razze e gli stadi neotecnici che le distinguono. In un mondo in cui le parole, il linguaggio umano, sembra essere l’unica fonte di comunicazione, spesso ostacolata dalle difficoltà linguistiche è stato bello scoprire come il nostro migliore amico preferisca “parlarci” con odori, atteggiamenti e posture.

A questo punto non resta che svolgere il tirocinio e mettere in pratica quanto appreso.

Un saluto,
Federica C.

 
Chi desidera contattare Federica può scrivere una e-mail a info@corsicef.it: provvederemo a comunicarne il recapito.